Bambino in arrivo?

come prepararsi alla nascita del bambino

Come organizzare al meglio l’ambiente a casa?

State per avere un bambino, dovete riorganizzare lo spazio in casa e non sapete da dove cominciare? Niente paura, vi aiuto io.

Con poche e semplici regole riuscirete ad organizzare anche un ambiente molto piccolo inserendo tutto ciò che è necessario per l’arrivo del vostro neonato.

Quando la famiglia si allarga, tutti si devono riadattare e, quindi, bisogna pensare con largo anticipo alle caratteristiche che dovrà avere la cameretta del nuovo arrivato.

Ma quali sono le cose a cui non dovete rinunciare?

Per cominciare, vi sarà molto utile suddividere l’ambiente da dedicare a vostro figlio in angoli, sarà più facile inserire tutto quello che vi occorre.

Angolo morbido: non devono mai mancare tappeti, cuscini, sia a terra che vicino alle pareti perché permettono sia una maggiore sicurezza del bambino ma consentono anche la libera espressione del suo movimento.

Sopra il tappeto, sul soffitto, appendete un mobile Montessori che lo aiuterà a stimolare la sua vista, la concentrazione e il mantenimento dello sguardo.

Alle pareti aggiungete uno specchio infrangibile, alto circa 50 cm dal pavimento: aiuta il bambino a prendere conoscenza e coscienza di se stesso perché, da neonati, non si ha coscienza del proprio corpo e lo specchio può aiutarli a capire come sono fatti e ad esercitarsi sui loro primi movimenti. Mi raccomando: scegliete un vetro anti-scheggiatura oltre che infrangibile! Se volete saperne di più sull’importanza dello specchio leggete qui

Uno corrimano che lo aiuterà ad alzarsi quando si sentirà pronto a farlo; posizioniamolo all’altezza di circa 20 cm.

Angolo nanna: metteremo tutto quello che serve per il riposo del bambino. Ovviamente ci sarà una culla

Che poi potrà essere sostituita da un lettino quando poi il bambino sarà cresciuto

Angolo libreria: a seconda dell’età possiamo inserire libri diversi, partendo da quelli di stoffa, tattili e sonori per i più piccini fino ad arrivare a storie sempre più lunghe e avventurose per i più grandicelli. È bene che la libreria sia a portata di mano del bambino in modo da favorire sempre l’autonomia e l’indipendenza.

Angolo attività: mettiamo delle mensole (sempre ad altezza bambino) sulle quali posizionare materiali che possano stimolare i suoi sensi. Sarà il bambino a scegliere quale usare secondo le sue inclinazioni del momento.

Angolo del cambio: è costituito da tutto ciò che occorre per il cambio e la cura del bambino: fasciatoio, telo con tasche per i prodotti della pulizia (da tenere sopra il fasciatoio in modo che la mamma non debba allontanarsi dal bambino), cestino per panni sporchi ed un altro per i pannolini sporchi.

A questi angoli, se lo spazio è sufficientemente grande, potremmo aggiungere anche uno spazio dedicato al nutrimento, come una poltrona e un tavolino basso molto utili alla mamma durante il periodo dell’allattamento.

Non dimentichiamoci anche delle luci e dell’atmosfera!

Una luce naturale, con dei faretti che proiettano verso il soffitto e le pareti e un’atmosfera tranquilla e rilassata evitando molti decori aiuteranno il bambino a sentirsi a proprio agio in quell’ambiente muovendosi libero di esplorare il suo mondo.

Insomma, dedichiamo i nove mesi di gravidanza ad organizzare una cameretta ideale per accogliere il nuovo arrivato nei migliori dei modi!

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *