L’esplorazione sensoriale della vista

I Mobile Montessori

Il vostro bambino è nato da poco?

Allora sono sicura che sarete alle prese con mille domande e che una di queste potrebbe essere: “Come aiuto il mio bambino a conoscere il mondo nel modo giusto?”.

L’educazione dei sensi è fondamentale e consiste nell’esercizio graduale attraverso stimoli sensoriali: ogni senso deve essere esercitato separatamente l’uno dall’altro mediante apposito materiale per ciascuno.

In questo articolo vi parlerò di come stimolare il senso della vista che subisce dei forti cambiamenti nei primissimi mesi di vita del bambino.

Lo sapevate che il neonato vede il mondo in bianco e nero?

Ebbene sì quindi abbandoniamo l’idea di regalargli quelle giostrine piene di colori; piuttosto vi consiglio di usare dei mobile che si appendono al soffitto, costituiti da sagome o solidi molto leggeri che si spostano lentamente solo con l’aria.

Quello indicato per i bambini fino a 2 mesi è il Mobile Munari in bianco e nero:


Verso i due mesi inizia a distinguere il rosso e il verde, a 3-4 mesi il blu e il giallo e a 6 mesi ha una visione dei colori paragonabile a quella dell’adulto. Perciò, a quel punto possiamo cambiare i mobile a seconda del grado di sviluppo del bambino.

Vi riporto di seguito un set di mobile che si adattano perfettamente al suo sviluppo:


Qual è lo scopo nell’uso dei mobile?

Principalmente è quello di favorire l’esercizio della funzione visiva nei suoi diversi aspetti di fissare, mantenere il contatto visivo, inseguire con lo sguardo ed esplorare in modo efficace.

Ricordiamoci, però, di alcuni accorgimenti necessari:

  • Attenzione alla distanza: collochiamo i mobile a circa 20 cm
  • Giusta illuminazione: evitiamo ombre o riflessi fastidiosi
  • Ambiente silenzioso: i rumori disturbano l’attenzione e la concentrazione
  • Guardiamo il bambino negli occhi: lo aiuteremo a mantenere il contatto visivo
  • Parliamo a bassa voce e sorridiamo sempre: trasmettiamo serenità e affetto

Dai tre mesi in poi il bambino inizia ad utilizzare la prensione delle mani in maniera intenzionale e, a quel punto, potete proporre anche mobile che siano tattili e sonori.

Sono molto semplici da realizzare perché sono costituiti da un nastro al termine del quale potete appendere un anello di legno da manipolare oppure una pallina di stoffa o un sonaglio.

Questi che vi propongo li trovo molto interessanti perché, oltre ad essere fatti di legno, sono utili al nostro scopo.

Alcuni di questi possono essere appesi al soffitto con un lungo nastro ed essere manipolati dal bambino. Sono molto stimolanti per la vista ed il tatto!

Mi raccomando: semplicità, semplicità, semplicità!

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *