Vita pratica

Attività di vita quotidiana.

I bambini piccoli sono molto affascinati dalle attività che noi adulti facciamo quotidianamente, soprattutto da quelle faccende domestiche che a noi non piacciono per niente e che invece affascinano tanto i nostri piccoli.

Amano spazzare a terra, spolverare, apparecchiare la tavola e lavare i vestiti della bambola.

Perché?

Innanzitutto perché in questo modo fanno “le cose da grandi” e usano quegli oggetti come piatti di ceramica e bicchieri di vetro che di solito gli vengono sempre vietati di usare perché fragili e facilmente distruttibili.

Ma i bambini come sempre ci stupiscono e ci dimostrano come sono bravi e capaci di usare quegli oggetti con così cura ed attenzione che forse neanche noi adulti saremo capaci di fare!

Nel metodo Montessori le attività di vita pratica raffinano i movimenti della mano e soprattutto sviluppano la concentrazione e l’indipendenza del bambino.

Sono un insieme di esercizi che hanno lo scopo di “servire” il bambino nei suoi bisogni più profondi e sono alla base della formazione di una personalità armoniosa.

In cosa consistono?

Sono azioni semplici di vita quotidiana che realizzano un vero e proprio “lavoro” del bambino, un lavoro riposante dove i muscoli agiscono senza stancarsi: sono esercizi dove tutto il corpo si muove, grazie ai quali il bambino impara a coordinare i movimenti, affinare e perfezionare le sue abilità psichiche.

Tutto ciò avviene perché i bambini svolgono queste attività con impegno spontaneo, senza rendersi conto di quanto riescono ad imparare in una attività così divertente.

A cosa servono?

Le attività di vita pratica servono a:

Sviluppare la coordinazione dei movimenti

Sviluppare la coordinazione oculo-manuale

Sviluppare la concentrazione

Favorire l’indipendenza

Favorire l’autostima

Sviluppare la capacità di osservazione

Preparare alla mente matematica, alla scrittura e alla lettura: c’è il movimento da sinistra verso destra

Sviluppare la volontà: aumentare la consapevolezza e la capacità di fare scelte e perseguire i propri obiettivi

Estendere l’intelligenza: porta al cambiamento dell’attività che piano piano diventa più difficile e avanzata

Costruire la propria personalità: ogni bambino fa scelte diverse e quindi cresce in modo diverso

Favorire la normalizzazione

Per aiutarli a fare le attività di vita pratica cercando sempre meno l’aiuto dell’adulto dobbiamo offrire loro strumenti ed oggetti a loro misura: una scopa piccola alla loro altezza, uno straccetto che possa stare nelle loro piccole mani, un tavolo basso con una ciotola per lavare i vestiti della bambola, una spazzola per potersi pettinare da soli o i telai delle allacciature per imparare ad abbottonarsi il giubbino in piena autonomia.




Regaleremo loro autonomia, indipendenza e concentrazione.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *